Vincenzo Cursio, detto Enzo, è un’attivista italiano, coordinatore della FAO Nobel Alliance for Food Security and Peace. Ha collaborato con personalità economiche di spessore, tra i quali Muhammad Yunus, il padre della teoria del business sociale e del microcredito.

Cursio, nonostante si sposti da una parte all’altra del globo, è ancora molto legato alla sua Italia, nello specifico alla Basilicata, sua regione natia. Infatti, proprio in Basilicata, Cursio è amminisratore della Fondazione della Pace per i Bambini Basilicata, presieduta dal premio Nobel per la pace Betty Williams.

Nel 2018 è stato candidato al Premio Nobel per la Pace su proposta di Mairead Maguire, vincitrice dello stesso Nobel nel 1976, per il suo impegno nella difesa dei più deboli e per l’interesse a tematiche come il disarmo nucleare e la povertà.

Negli ultimi anni si è interessato fortemente alla teoria di Yunus, mettendo in contatto l’economista con diverse multinazionali, promuovendo la teoria del social business in giro per il mondo.